In margine alla NOTIFICAZIONE circa alcuni scritti del R.P. MARCIANO VIDAL

Magistero Episcopale

In un clima di effervescenza intellettuale come quella che la teologia morale ha conosciuto in passato e che tuttora conosce, uno sforzo supplementare è richiesto dal teologo moralista che si vede impegnato in prima persona, e cioè lo sforzo di non perdere il senso dell’equilibrio e della misura inerente alla sua vocazione. Quest’ultima, infatti, comporta il riferimento a due poli indissociabili: il rispetto dovuto al diritto del Popolo di Dio alla verità tutta intera e il legame forte con il Magistero della Chiesa al quale incombe l’onere, mediante lo Spirito del Risorto (cfr. Gv 16, 13), di conservare il Popolo di Dio, nel corso dei tempi e nelle varie circostanze, nella vivente fedeltà alla verità. (altro…)

Un corpo mi hai preparato

Magistero Episcopale

L’omelia del Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede in occasione delle ordinazioni di sacerdoti e diaconi della Fraternità sacerdotale dei missionari di San Carlo Borromeo. 24 giugno, cattedrale della diocesi di Porto Santa Rufina, La Storta, Roma
(Il testo è stato pubblicato anche su L’Osservatore Romano del 19 maggio) (altro…)